Castel San Pietro (Bo). Emozione e commozione all'incontro pubblico, organizzato nel Giorno della Memoria dall'Istituto d'Istruzione Superiore Bartolomeo Scappi con la collaborazione dell'associazione Terra Storia Memoria al Cassero Teatro Comunale.

In apertura dell'incontro il sindaco Fausto Tinti ha portato il suo saluto, ringraziando e invitando alla riflessione tutti i partecipanti. I ragazzi del Gruppo di Lettura dello Scappi hanno quindi interpretato la lettura “Camelia”, liberamente tratta da “I vicini scomodi” di Roberto Matatia. Camelia è un'adolescente che ha lasciato una preziosa testimonianza degli anni del fascismo, dalla spensieratezza al dramma prima delle leggi razziali, fino al tragico epilogo. La lettura dei testi è stata intervallata da musiche eseguite da studenti dello stesso istituto, coordinati dal prof. Ciro Saltarelli e dall'esperta di teatro Gigliola Fuiano. Ha presentato gli interventi e tenuto le considerazioni conclusive l'assessore alla Cultura del Comune di Castel San Pietro Terme Fabrizio Dondi. Erano presenti alcune classi e numerosi esponenti delle associazioni locali.

Molto suggestiva anche la cerimonia “Un Fiore per Enrica”, organizzata in mattinata dall'associazione culturale Terra Storia Memoria. Nell'area verde vicino alla chiesetta di via Scania, dove si trova la stele a lei dedicata, è stata ricordata la figura di Enrica Calabresi, zoologa e docente di Entomologia agraria, italiana di origine ebraica, vittima dell'Olocausto. In questi giorni la biblioteca comunale di Castel San Pietro ha allestito un tavolo tematico con proposte di lettura per adulti e ragazzi.
Inoltre, nell'intento di dare continuità nel corso dell'anno alla riflessione e all'approfondimento sulla tragedia dell'Olocausto, l'Amministrazione Comunale aderisce anche quest'anno al progetto speciale giovani “Vedere per conoscere e ricordare” di Aned e all'Incontro internazionale di Mauthausen il 6 maggio, promuovendo la partecipazione degli studenti castellani al viaggio d'istruzione dal 4 al 6 maggio.

Info e aggiornamenti: sito www.cspietro.it e pagina Facebook del Comune di Castel San Pietro Terme (clicca “mi piace” per seguire le iniziative del Comune)