Imola. “Il programma di Potere al Popolo si articola in vari punti a partire dalla messa in discussione dell'Unione europea, per affermare una Europa dei popoli e un'Europa sociale, è per un rilancio dello Stato nell'economia, ed è per una sanità e un'istruzione gratuita, pubblica e di qualità”. Mauro Alboresi, segretario nazionale del Pci che anima la lista con Rc, associazioni, comitati e collettivi, è candidato nel collegio plurinominale della Camera che comprende anche il territorio imolese.

“Il nostro – sottolinea Alboresi – è un programma radicalmente alternativo a quelli messi in atto dai governi di centrodestra e di centrosinistra. Vogliamo ridare voce agli esclusi. Abbiamo un'altra idea di società che metta il Noi al posto dell'Io ed è un programma credibile. Le coperture finanziare ci sono, basta pensare alle decine di miliardi di euro utilizzati per salvare il sistema bancario, all'insegna della privatizzazione dei profitti e delle collettivizzazione delle perdite, ai 40 miliardi di euro erogati a pioggia, in questi ultimi anni, alle imprese, e agli oltre 100 milioni di euro al giorno per le spese militari”.

In apertura, il segretario del Pci imolese Filippo Samachini aveva ricordato che “quest'anno la tessera del nostro partito sarà dedicata a Karl Marx nel 200esimo della nascita il 18 maggio, perché crediamo che un'analisi marxiana della società sia ancora attuale per contrastare le terribili ingiustizie causate dal capitalismo”.