Imola. Inseguimento riuscito da parte dei carabinieri avvertiti nella sera del 18 febbraio che alcune persone stavano avendo atteggiamenti molesti all'interno di una sala slot in via Selice. All'arrivo dei carabinieri, un trentaduenne rumeno completamente ubriaco non ha esitato a mettersi al volante della sua Bmw e a partire a tutta velocità, assieme a un connazionale di ventiquattro anni che si è seduto sul sedile accanto.

La fuga è durata poco perché, come detto in precedenza, l'alcol ha compromesso i riflessi del trentaduenne che giunto in via della Cooperazione si è schiantato contro un muro, fortunatamente senza conseguenze. Nei confronti dell'uomo, positivo all'alcol test con un valore di 2,41 g/l non è stato possibile ritirare la patente di guida perché mai conseguita.