Le elezioni del 4 marzo hanno confermato anche nei Comuni del Circondario, nei risultati della Camera, la tendenza nazionale pur con qualche eccezione. Già abbiamo scritto come a Imola il Pd, in netto calo non è più il partito di maggioranza relativa sopravanzato di poco dal candidato nel collegio uninominale del Movimento 5 stelle Claudio Frati. Se invece si guarda solamente alle percentuali delle forze politiche, il Pd è davanti di qualche decimale ai pentastellati mentre nel centrodestra la Lega sopravanza nettamente Forza Italia. Tre forze, centrosinistra, centrodestra e pentastellati, che, viste in chiave delle amministrative fra poco più di due mesi il prossimo maggio a piazza Mattteotti, quasi si equivalgono e fanno pensare a un probabile ballottaggio. Piuttosto bene Liberi e Uguali al 5,3% forse trainata dalla candidata locale nell'uninominale Paola Lanzon.

Ora passiamo agli altri Comuni. A Castel San Pietro il Pd si ferma al 31,4% mentre era al 42,6% alle elezioni politiche del febbraio 2013 di cinque anni fa. Secondo il Movimento 5 stelle col 27% (23,7% nel 2013), terza la Lega al 16,4% (addirittura 1,99% nel 2013 quando era molto bassa in tutti i Comuni dell'Imolese) seguita da Forza Italia all'8,9 (13,8% nel 2013) e Fratelli d'Italia al 3% (1,15% nel 2013). Liberi e Uguali, appena nata ma con all'interno Sinistra Italiana che nel 2013 all'interno di Sel era oltre il 2,5%, arriva al 4,5%.

A Medicina il Pd cala dal 40,2 al 27,5% (40,2% nel 2013) clamorosamente sorpassato dal Movimento 5 stelle che balza al 30,5% dal 27,6 del 2013. Nel centrodestra, Lega al 15,3% (1,49% nel 2013), Forza Italia al 9,4% (13,6% nel 2013) e Fratelli d'Italia al 2,6% (0,87% nel 2013). Liberi e Uguali, ex Pd ed ex Sel, al 4,7%.

Saliamo ora in Vallata. A Borgo Tossignano Pd al 25,2% (36% nel 2013), ma la prima forza politica è di gran lunga il Movimento 5 stelle con il 38,63% (33,97% nel 2013). Nel centrodestra Lega al 15,6% (era al 2,26% nel 2013), Forza Italia al 7,6% (11,9% nel 2013) e Fratelli d'Italia a 3,2% (0,81% nel 2013) Liberi e Uguali al 2,9%.

A Casalfiumanese il Pd crolla al 30% (44,4% nel 2013) sorpassato dal Movimento 5 stelle al 31,9% (28,3% nel 2013). Nel centrodestra Lega al 17,7% (1,4% nel 2013), Forza Italia al 7,56% (10,2% nel 2013) e Fratelli d'Italia al 2,24% quando nel 2013 quasi non esisteva. Liberi e Uguali al 3,4%.

Le tendenze cambiano a Castel del Rio dove il Pd con il 38% è molto vicino al 39,1% del 2013 e al secondo posto nel paese degli Alidosi c'è la Lega col 19,3% (2,14% nel 2013) che relega al terzo posto il Movimento 5 stelle al 17,9% in diminuzione rispetto al 2013 quando era al 19,3%. Nel resto del centrodestra Forza Italia al 10,4% (17,8% nel 2013) e Fratelli d'Italia al 4,3% (1,28% nel 2013). Liberi e Uguali al 2,9%.

Grossa sorpresa a Fontanelice dove il primo partito diventa la Lega col 26,7% (2,55% nel 2013) seguita da un Pd al 25,97% (36,6% nel 2013) quasi alla pari con il Movimento 5 stelle al 25,7% (24,5% nel 2013). Nel resto del centrodestra Forza Italia al 7,6% (era addirittura al 17,9% nel 2013 ed evidentemente ha ceduto parecchi voti al Carroccio) e Fratelli d'Italia al 3% (0,46% nel 2013). Liberi e Uguali al 2,9%.

Trionfo del Movimento 5 stelle a Castel Guelfo con il 33,2% (30,4% nel 2013) nettamente davanti al Pd col 27,5% (37% nel 2013), mentre nel centrodestra la Lega è al 16,8% (1,6% nel 2013), Forza Italia è al 9,8% (15,47 nel 2013) e Fratelli d'Italia al 3% (0,74% nel 2013). Liberi e Uguali arriva al 3,3%.

Pure a Dozza primo è il Movimento 5 stelle con il 31,3% (26,9% nel 2013) davanti al Pd che scende al 24% (35,7% nel 2013). Nel centrodestra Lega al 18,4% (1,92% nel 2013), Forza Italia all'11% (17,2% nel 2013) e Fratelli d'Italia al 3,1% (1,05% nel 2013). Liberi e Uguali sfiora il 4%.

Infine a Mordano il Pd prende un duro colpo ma resta primo partito con il 30,2% (43,8% nel 2013) davanti al Movimento 5 stelle col 27,7% (23,8% nel 2013). Nel centrodestra Lega al 17,8% (1,93% nel 2013), Forza Italia all'11% (16,22% nel 2013) e Fratelli d'Italia al 2,9% (0,98% nel 2013). Liberi e Uguali raggiunge il 3,85%.

A parte Imola, dove si vota a maggio per le amministrative, e Castel del Rio, negli altri otto Comuni si va alla tornata amministrativa fra un anno. Se i numeri saranno simili a questi, i risultati saranno molto incerti.
(m.m.)