Il voto reale conferma gli esiti degli exit poll. Il primo partito in Italia diventa il Movimento 5 stelle che ottiene alla Camera dei Deputati un 32,21% (+ 7% rispetto al 2013). La Lega sorpassa Forza Italia ed ottiene il 17,71% (+13% sul 2013). Forza Italia resta al 13,94% (- 8% sul 2013).
Crolla il Partito democratico che non raggiunge il 20% fermandosi al 18,90% (-6% sul 2013).
Buono il risultato di Fratelli d'Italia 4,35%. Sotto alle aspettative, ma comunque sopra al 3% Liberi e Uguali (3,43%). Mentre niente quorum per la Bonino, + Europa resta al 2,59%-

Non sfondano le forze estreme del panorama politico: Potere al Popolo arriva all'1,2%, CasaPound si ferma al 0,93%.

I votanti si attestano attorno al 73% a livello nazionale, contro il 75,19 di cinque anni fa, quindi in calo di circa due punti.

A livello di coalizioni il centro destra ottiene il 36,99% contro il 23,11% del centro sinistra.

Con questi numeri appare molto difficile per chiunque formare un governo, tuttavia alcune cose sono vere, non ci sono i numeri per una grande coalizione tra Pd e Forza Italia, mentre, visto che in politica non esiste fantapolitica, i numeri ci potrebbero essere per un governo M5s, Pd e Liberi e Uguali, così come per un governo M5s e Lega (con numeri maggiori se con il centro destra).

I VOTI DEL SENATO >>>>

I VORI DELLA CAMERA >>>>