Imola. Si parla di Europa, di lavoro, di piccola e media impresa, di giovani nella sede della Cna Imola Associazione metropolitana, che in occasione del venticinquennale del gemellaggio tra Castel San Pietro Terme e Bad Salzschlirf ospita un incontro tra rappresentanti della Cna cittadina e regionale e il sottosegretario all'Europa dell'Assia, Sig. Mark Weinmeister, Klaus Repp presidente Camera dell'Artigianato dell'Assia e la signora Meike Schmidt in rappresentanza del servizio Affari europei ed internazionali del Land Assia. Presente una delegazione della Regione Emilia Romagna e del Comune di Castel San Pietro Terme. Ottima interprete la signora Sylvie Scholch.

Da parte di tutti i partecipanti viene riconosciuto e ribadito il ruolo fondamentale della piccola e media impresa nella produzione del prodotto finito: all'interno di un'auto vi sono mille componenti prodotti da piccole imprese senza i quali l'auto non potrebbe camminare, scherza il Signor Repp, ma evidenzia la necessità, derivante da questa ragione, di approfondire e consolidare i rapporti commerciali e industriali tra le due nostre regioni.

Con forza e determinazione viene ribadita l'importanza della preparazione dei nostri giovani determinante per il loro ingresso nel mondo del lavoro e poco conta se ciò avviene come ingegnere, medico o operaio specializzato. Al momento si riscontrano diversità nell'iter scolastico e di “incontro” con la realtà produttiva, ma la cooperazione e lo studio del problema tra le nostre due realtà porterà all'acquisizione e alla determinazione di un unico valido risultato.

Viene spontanea la domanda circa l'attuale situazione politica nella Repubblica Federale Tedesca, con la recente conclusione di un accordo di governo dopo tanti mesi di confronto, e la recentissima situazione Italiana determinata dall'ultima consultazione politica: la risposta non nasconde le difficoltà che potrebbero nascere dalla presenza tanto numerosa di forze politiche euroscettiche quali il Movimento cinque stelle e Lega, ma la necessità e la validità della collaborazione tra i due popoli, tra le due realtà, deve trovare un sicuro punto di equilibrio. Se ciò non dovesse avvenire, significa che abbiamo commesso qualche errore, afferma il signor Weinmeister.

Notevolmente diversa la posizione del rappresentante tedesco da quella che si è potuta udire, in mattinata, durante l'incontro di Daniele Manca, neo eletto al Senato, con la stampa Imolese, dove l'ex sindaco ha ribadito che la buona amministrazione non basta più: neppure l'ombra della possibile individuazione di errori, ma solo la necessità di approfondimenti e di attento studio della situazione.

(Mauro Magnani)

PS: la Germania è il primo partner commerciale della regione Emilia Romagna (nel 1° trimestre 2016 rappresenta il 12,8% dell'export – dati Unioncamere ER). L'export vede il ruolo trainante delle produzioni meccaniche e automotive, piastrelle e articoli della filiera agroalimentare e della moda, chimiche e materie plastiche. Le importazioni (regionali) dalla Germania sono concentrate su produzioni meccaniche, prodotti chimici e materie plastiche, oltre, naturalmente, all'agroalimentare.