I risultati delle elezioni sono la dimostrazione della crisi che attraversa il Partito democratico a tutti livelli: nazionale e locale.
A breve noi imolesi saremo nuovamente chiamati alle urne per compiere una scelta elettorale sotto certi aspetti ancora più decisiva e radicale di quella del 4 marzo. Una scelta in cui metteremo in gioco il nostrofuturo e quello della collettività di cui facciamo parte.

Gli esiti nazionali hanno dimostrato con forza di quanto sia necessario un cambiamento autentico. I tatticismi, gli accordi sottobanco incerti e nebulosi, le decisioni prese nelle segrete stanze e comunicate a giochi ormai chiusi, le derive autoritarie, il facile populismo di una cattiva politica altro non hanno fatto che contribuire a un pericoloso scollamento tra chi è incaricato di governare e la collettività che gli ha dato fiducia.

ImolaFuturo vuole dare vita a un grande movimento civico che vada oltre i partiti e che migliori la qualità della vita che ha caratterizzato da sempre la nostra città. Chiediamo al mondo delle imprese, della cultura, della scuola e delle associazioni di unirsi a noi per costruire una casa comune che promuova il cambiamento: un luogo dove confrontarsi sulle idee e creare nuovi progetti.

Vogliamo ripartire dalle cose buone che sono state fatte e andare oltre, difendere la qualità delle nostre scuole e del nostro ambiente, promuovere la legalità e la sicurezza, tutelare il lavoro e la cultura sul nostro territorio: un movimento di cittadini per i cittadini.
Il governo di una città richiede tenacia, competenza tecnica, capacità di ascoltare e di comunicare. Alla guida di questo movimento vogliamo un sindaco dal profilo civico, scelto dai cittadini attraverso le primarie: un passaggio che consideriamo irrinunciabile.

Il candidato di ImolaFuturo è Giuseppina Brienza, già assessore alla Scuola nell'amministrazione uscente: una persona competente, capace di fare squadra, di ascoltare le esigenze delle famiglie e degli insegnanti, di promuovere la partecipazione e soprattutto capace di esporsi in prima persona assumendosi la responsabilità delle proprie scelte.
Da oggi ImolaFuturo lavorerà a questo progetto e accoglierà tutte le persone che vorranno prendervi parte. Ripartiamo da Imola!

(ImolaFuturo)