Nella società odierna, quanto più il nome del marchio appare nel contesto del suo settore di riferimento, tanto più esso sarà comunemente considerato importante e significativo. Dalle multinazionali più note alla piccola azienda è quindi importante che si imprima il proprio marchio dove possibile e ogni qual volta ce ne sia l'occasione. In questo modo il marchio si distinguerà non solo rispetto alla concorrenza, ma anche entrando nella mente dei propri dipendenti.

Grazie a soluzioni personalizzate adottate nella cartoleria aziendale, per esempio, chi viene a contatto con l'azienda avrà l'impressione di un'identità forte e quindi affidabile. Ad alcuni potrebbe sembrare una superficialità, eppure la brand identity parte proprio dalle piccole cose e dal rapido colpo d'occhio che richiama subito in mente un'idea. Prima della realtà di un prodotto o di un servizio, in molti casi entra in gioco prima la percezione che il consumatore/cliente percepisce l'azienda che ha alle spalle: quindi quanta più fiducia ha un consumatore, tanto più sarà considerato buono il suo prodotto.

Visual identity: quanto è importante
Se intendi sviluppare una visual identity coerente con la tua azienda è possibile farlo partendo dalle piccole cose, rendendoti riconoscibile rispetto alla concorrenza e dando della tua impresa un'immagine ben chiara e definita, facendoti così ricordare permanentemente. Da un lato conquisterai la fiducia delle persone e dall'altra il tuo nome resterà nella memoria del consumatore: si instaurerà la cosiddetta idea della marca nel pensiero comune condiviso.

I brand più conosciuti vengono riconosciuti con un colpo d'occhio grazie a un processo lungo di costruzione di visual identity. La parola d'ordine è “distinguersi”. Quando, per esempio, un cliente arriverà in azienda, per scrivere e prendere appunti non utilizzerà un foglio bianco anonimo, ma un block notes personalizzato che lo seguirà poi per mesi fino a quando non avrà l'esaurito. Ogni volta che quella persona userà quel blocco di appunti si martellerà la testa con il vostro nome e lo farà anche con tutte le persone che gli sono intorno.

Sul block non dovranno esserci solo il nome dell'azienda e il motto, ma anche ovviamente il logo aziendale quando presente. Il pubblico riconosce molto più spesso quest'ultimo prima ancora di leggere il nome del brand. Il valore di questo è legato molte volte alla qualità effettiva della sua immagine che ne ha il cliente.

Immagine coordinata
Nel dettaglio, per iniziare a sviluppare una propria immagine aziendale, l'azienda deve strutturare una propria immagine coordinata che possa rispecchiare la propria identità. Fra gli elementi da cui partire e che devono riportare il marchio dell'azienda ci sono: la carta intestata, la busta commerciale, tutta la cartoleria aziendale, il biglietto da visita, il depliant aziendale, la brochure, il layout della newsletter e quello del sito web aziendale, il catalogo, il packaging di eventuali prodotti. Molti di questi prodotti, per non spendere molto è possibile farli stampare online in stamperie specializzate. Per la stampa, ad esempio dei block notes, è possibile andare qui: https://www.iprintdifferent.com/128-stampa-block-notes.html. Ogni prodotto deve avere i simboli, i font, i colori che siano coerenti e riconoscibili, senza fare confusione con altri brand. Distinguere il proprio marchio permette all'azienda di definire la propria posizione nel mercato, di rendersi riconoscibile e identificabile facilmente.