Imola. Dopo i rilievi della Corte dei Conti che, ancora una volta ha evidenziato le criticità dell'azione di piazza Matteotti nella revisione delle società partecipate pubbliche direttamente riconducibili al Comune di Imola, o detenute indirettamente tramite Con.Ami, il Movimento 5 Stelle richiama l'attenzione su Area Blu. Lo storico gestore della sosta imolese che ora, dopo l'accorpamento della BeniComuni, è divenuto il principale attore della manutenzione della città.

“Deve ancora cominciare la campagna elettorale ed il più autorevole degli spot arriva dal pronunciamento della Corte dei Conti relativamente alle clamorose falle del sistema delle società partecipate. Non avevamo alcun dubbio conoscendo la valenza dell'operato del senatore Daniele Manca, uno dei migliori sindaci d'Italia per usare le parole dell'ex leader del partitone Matteo Renzi, ancora in prima fila nelle grandi manovre decisionali di viale Zappi per il futuro di Imola. Il cinismo dei contenuti della relazione della Corte dei Conti rappresenta un altro monito, una macchia, sulla recente politica della nostra città che a breve dovrebbe subire l'ennesimo pronunciamento della Corte dei Conti derivante dalla denuncia a firma M5S Imola sulle ambigue sincronie pubblico/private che regolano l'ATI di gestione sportello pubblico Hera sotto la cabina di regia di Area Blu. Conti che non tornano o peggio ancora non pervenuti dal 2010 ad oggi, conflitti di interesse, il possibile scenario di un altro danno erariale sulla coscienza degli ex amministratori che hanno perfino pensato bene di interrompere anticipatamente il proprio mandato di governo cittadino in nome delle proprie personalissime aspirazioni politiche.
M5S Imola”.

(v.m.)