Imola. Ormai assodato che ci sarà un accordo fra Pd e Mdp alle elezioni amministrative del 10 giugno affinato a livello bolognese e in attesa del candidato sindaco con la ricerca affannosa ancora di un civico fino al 10 aprile, vediamo la situazione degli alleati civici. Anna Pariani assicura che l'associazione “#amoimola non presenterà una sua lista civica, ma anche a seconda di chi sarà il candidato sindaco vedremo come dare il nostro apporto. La nostra idea è quella di un accorpamento delle esperienze civiche (possibile con ImolaFuturo capitanata dall'ex assessore alla Scuola Giuseppina Brienza, ndr) anche per darle maggior peso. Io comunque non mi presenterò, non penso certo di improvvisarmi civica e c'è bisogno di dar spazio ad altri”.

Come vede la situazione del centrosinistra a targa Pd?
“Siamo fuori tempo massimo e fra le persone di centrosinistra c'è una situazione di depressione che non fa bene in vista del voto. Spero che il nome del candidato sindaco esca al più presto. Certo, secondo me si potevano fare le primarie prima delle elezioni politiche cementificando la coalizione e forse ciò avrebbe portato a un risultato migliore anche il 4 marzo. Il segretario di viale Zappi Marco Raccagna non le ha volute fare e ora ci troviamo in una situazione di grande difficoltà”.

(m.m.)