Dozza (Bo). Tra i cinque migliori Borghi dipinti c'è anche Dozza. Lo ha stabilito PaesiOnLine, portale di viaggi e turismo e importante sito di riferimento in Italia nel mondo dei viaggi. Analizzando interessi e curiosità dei viaggiatori che compongono la sua community, PaesiOnLine ha infatti delineato una top 5 dei borghi dipinti più belli d'Italia.

Un riconoscimento, questo, molto importante che deriva dal lavoro fatto, non solo in termini di eventi ma anche con interventi strutturali mirati a consolidare il trend di crescita registrato negli ultimi tempi. Tra questi i lavori di riqualificazione dell'accesso alla Rocca e della biglietteria, recentemente inaugurati, che migliorano l'ospitalità per i visitatori e altri interventi in programma.
Il 2018 è stato individuato come “Anno del patrimonio” e in questo ambito sono previsti lavori per la riqualificazione del percorso panoramico di Via S. Anastasia e la realizzazione del Centro studi Tolkieniani a cura dell'Associazione Italiana che ha scelto di collocare la sua sede proprio a Dozza.

“Siamo orgogliosi – commenta il sindaco di Dozza Luca Albertazzi – di questo risultato che premia le scelte che sono state fatte per incrementare l'attrattività del nostro borgo. E' importante citare, tra queste, anche l'ampliamento degli orari di visita alla Rocca che, da aprile a ottobre sarà aperta tutti i giorni”.
“Riteniamo questa – prosegue il sindaco – un'ottima iniziativa della Fondazione Dozza Città d'Arte, iniziativa che va in controtendenza rispetto ad altre realtà anche limitrofe dove musei e luoghi di interesse sono aperti spesso solo nei fine settimana. Tutto questo fa di Dozza un'eccellenza a livello di città metropolitana e non solo e questo non può che riempirci d'orgoglio. Intendiamo comunque continuare a lavorare affinchè questo livello sia mantenuto e se possibile migliorato ancora di più”.