Imola. Il Comune, in collaborazione con Cidra ed Anpi, ha messo a punto un programma di iniziative in occasione del 73° Anniversario della Liberazione. Le iniziative hanno avuto inizio lo scorso 10 marzo e si concluderanno il 12 maggio prossimo: due mesi per ricordare i diversi protagonisti della Liberazione della città e rendere loro doveroso omaggio e ricordo.

Dopo la deposizione di una corona al monumento “La Rossa” del 10 marzo scorso, il programma prosegue giovedì 12 aprile, alle 10.30, con la cerimonia al Pozzo Becca (via Vittorio Veneto) per la deposizione di una corona e re-inaugurazione della lapide dedicata ai sedici martiri di Pozzo Becca, da parte della classe 3°D della Scuola Secondaria di Primo Grado “Innocenzo da Imola” nell'ambito del progetto “Quando un posto diventa un luogo”, inoltre sarà presente la classe 3°G della Scuola Secondaria “Simoni” di Medicina.

“Vogliamo ricordare l'anniversario della Liberazione e rendere onore alla medaglia d'Oro al valor militare per attività partigiana di cui Imola si fregia, ripercorrendo le tappe che portarono alla liberazione della città. – racconta Adriana Cogode, Commissario straordinario del Comune, dall'introduzione del depliant “Sulle strade della Llibertà” -. Una serie di appuntamenti promossi per commemorare il contributo di quanti, donne e uomini, civili e militari, hanno saputo scegliere e difendere le proprie terre e riscattare la libertà propria e del Paese. Agli incontri interverranno le Autorità civili, militari e religiose, oltre che le classi degli istituti scolastici coinvolti nel progetto 'Quando un posto diventa un luogo', attraverso il quale si è inteso dare voce agli adolescenti sul delicato tema della memoria cosciente”.

Sabato 14 aprile, nel 73esimo anniversario della Liberazione di Imola dal nazifascismo, Imola Antifascista organizza un attraversamento della città con una parata musicale per combattere chi fomenta e protegge razzismo e fascismo. Concentramento alle 15 in piazzale Marabini (stazione dei treni). Lungo il percorso musica, letture ed intervento di Nullo Mazzesi (artista, poeta, muratore e partigiano).

Finito il corteo, al csa Brigata 36 in via Riccione alle 19 musica e parole partigiane con Nullo Mazzesi e abile Istante di Vuoto (Contrasto progetto acustico), alle 20 cena buffet e alle 22 Afreak in concerto (roots reggae dalla Romagna cesenate) e dj-set. La street parade è confermata anche in caso di maltempo. Ci troviamo senza bandiere identitarie se non quelle dell'antifascismo. Informazione e adesioni: imola-antifascista@libero.it, Fb Imola Antifascista.