Castel del Rio. I percorsi sulle colline sopra il paese degli Alidosi, per chi non è del posto e non li conosce bene, possono rivelarsi un labirinto. Domenica 8 aprile, i carabinieri hanno ricevuto la telefonata di una donna in preda al panico che riferiva di essersi persa in occasione di una scampagnata primaverile che aveva deciso di fare, assieme ad altri due amici, all'interno di un sentiero ad anello che collega Moraduccio a Montefune.

Considerato che la chiamata al 112 è giunta nel tardo pomeriggio e che da li a poco il sole sarebbe tramontato, la notizia è stata trasmessa subito a un Carabiniere di Castel del Rio (in quel momento libero dal servizio) che, conoscendo bene la zona, si è messo in contatto con la richiedente invitandola a scattare alcune fotografie panoramiche e trasmettergliele via WhatsApp, la nota applicazione di messaggistica istantanea per smartphone. A quel punto, il carabiniere, analizzando le immagini, ha riconosciuto l'ambiente ed è riuscito a “guidare” il gruppo di escursionisti fino alla macchina che avevano parcheggiato all'inizio del percorso. I tre soggetti, ferraresi sulla quarantina, non hanno riportato ferite.