Casalfiumanese. Stavolta si è arrivati a identificare un “giro” grosso di esperti in furti e ricettazione con materiale di pregio che veniva inviato all'estero. Venerdì 13 aprile, nel corso di un'attività investigativa finalizzata a risalire all'identità dei responsabili di una serie di furti in garage e abitazioni che erano stati commessi ai danni dei cittadini imolesi e della Vallata del Santerno, i carabinieri di Casalfiumanese hanno eseguito una perquisizione domiciliare delegata dalla Procura della Repubblica di Bologna nell'abitazione in uso a due sospettati, entrambi ucraini di 25 e 37 anni che non erano in casa e ora sono probabilmente fuggiti. I due sono ritenuti autori di un furto aggravato in abitazione e ricettazione in concorso.

Nel corso della perquisizione i militari hanno trovato otto motocicli di grossa cilindrata che erano stati recentemente rubati nel fiorentino e a Bologna. Alcune moto erano già smontate e accuratamente impacchettate all'interno di alcuni furgoni, probabilmente in partenza per l'estero. Inoltre sono state trovate e sequestrate diverse ricetrasmittenti e alcuni Jammer (disturbatori di frequenza utilizzati per alterare le frequenze dei dispositivi elettronici come gli antifurti con combinatore telefonico). L'attività dei carabinieri di Casalfiumanese prosegue in collaborazione con i carabinieri di Imola.