Imola. Una nota congiunta con un'associazione, una novità per il Movimento 5 stelle in città firmata dalla candidata a sindaco Manuela Sangiorgi con “Piazza Aperta” che ha fra i suoi rappresentanti Simone Righini, da lungo tempo molto critico nei confronti dell'amministrazione a guida dell'ex sindaco Daniele Manca.

“Il M5s ha colto molto positivamente l'apertura al confronto con la cittadinanza e con le forze politiche sul programma e temi lanciati dall'associazione Piazza Aperta, dall'altra parte l'associazione Piazza Aperta si è resa conto che la direzione in cui voleva andare e che il percorso da seguire erano molto simili a quelli dei 5 stelle a Imola e che rischiavano di risultare un inutile, e forse dannoso, duplicato. Piazza Aperta intende continuare a portare avanti numerose istanze dei cittadini con serietà e la coerenza e lo farà assieme alle persone che su questi temi possono dimostrare la stessa passione e dedizione”, viene scritto in un comunicato.

“Ad oggi, Piazza Aperta ritiene positiva l'apertura fatta dai penta stellati verso piccole integrazioni e modifiche al programma – conclude la nota -, che viene così arricchito delle idee dei propri soci e del frutto del percorso di approfondimento fatto fino ad oggi. Sono inoltre molto importanti le disponibilità alla candidatura di persone che possano essere garanti di questo programma condiviso (Simone Righini, 35 anni presidente di Piazza Aperta e responsabile dell'area disabilità della Fondazione Santa Caterina, ndr). Il Movimento 5 stelle Imola ritiene una grande risorsa il contributo dell'associazione Piazza Aperta che allarga ulteriormente l'orizzonte del movimento andando a rompere la falsa immagine di gruppo chiuso. L'associazione Piazza Aperta può inoltre ricoprire il ruolo indipendente di garante verso l'intera cittadinanza del programma dei 5 stelle per la città”.