Castel San Pietro (Bo). La mattina di giovedì 19 aprile, una pattuglia della stazione dei carabinieri ha proceduto al controllo di polizia un uomo straniero che alcuni cittadini avevano segnalato come sospetta ferma all'ingresso del centro commerciale di Osteria Grande.

Lo straniero, un nigeriano di 23 anni, per eludere il controllo, dapprima ha tentato di confondersi tra i clienti del centro commerciale, ma vista la tenacia dei militari dell'Arma si è poi dato alla fuga venendo raggiunto dopo poco. A quel punto si è fortemente opposto al controllo non solo rifiutandosi di fornire i documenti, ma anche spintonando più volte i carabinieri al fine di guadagnare nuovamente la fuga. Con non poche difficoltà la pattuglia è poi riuscito a fermarlo ed a trarlo in arresto. A seguito della violenza subita uno dei due militari operanti ha riportato un trauma distorsivo alla mano destra.

Dopo una notte passata in camera di sicurezza, lo straniero è stato giudicato con rito direttissimo dal Tribunale di Bologna e condannato a quattro mesi di reclusione, pena sospesa, per resistenza e lesioni.