Imola. Proseguono le iniziative organizzate dal Comune in collaborazione con Cidra e Anpi, in occasione del 73esimo anniversario della Liberazione. Le iniziative hanno avuto inizio lo scorso 10 marzo e si concluderanno il 12 maggio prossimo: due mesi per ricordare i diversi protagonisti della Liberazione della città e rendere loro doveroso omaggio e ricordo.

Martedì 24 aprile, alle 10.15, nell'Archivio storico delle Scuole Carducci si svolgerà l'iniziativa “La parola alle carte: gli anni della guerra e la Liberazione raccontati dai fondi archivistici delle Scuole Carducci”, a cura della classe 5°C del Liceo delle Scienze Umane “Alessandro da Imola”.

Mercoledì 25 aprile, 73esimo anniversario della Liberazione nazionale le celebrazioni avranno inizio alle 9, nella sede Anpi (piazzale Giovanni dalle Bande Nere, 14), con la posa di una corona alla lapide dei partigiani ed antifascisti caduti e fucilati a Bologna. A seguire, alle 9.15, nella Rocca Sforzesca verrà deposta una corona alla lapide a ricordo dei partigiani e antifascisti detenuti e torturati in Rocca. Al termine si proseguirà in corteo fino a Piazza Gramsci. Qui, alle 9.30 si svolgerà il concerto della Banda Musicale Città di Imola, seguito dall'intervento di arte pubblica a cura della classe 2°F del Liceo Scienze Applicate “Alberghetti”, nell'ambito del progetto “Quando un posto diventa un luogo”.

Alle 10.30 avrà luogo la celebrazione ufficiale, con l'intervento di Adriana Cogode, Commissario straordinario del Comune, e Bruno Solaroli, presidente Anpi. Al termine partenza del corteo fino al Monumento al Partigiano (piazzale Leonardo da Vinci); deposizione di una corona e re-inaugurazione del monumento a cura del Cpia (Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti – Imola) nell'ambito del progetto “Quando un posto diventa un luogo”.