Faenza. Anche durante il primo maggio di quest'anno avrà luogo la consueta “Festa d'azzurro”: giunto alla sua sesta edizione, l'evento, ideato per ricordare il Maestro Lassalle Errani, colonnello paracadutista nonchè fondatore del Tennis club di Faenza, si terrà dalle ore 10 alle ore 18.30 circa presso le scuderie rionali di via Sant'Orsola.

Tra gli organizzatori dell'evento (ad entrata libera), oltre all'Unuci (Unione nazionale ufficiali in congedo Italia, figurano diverse associazioni, tra cui la Cooperativa dei Manfredi , gli Alpini di Faenza (che quest'anno collaborano per la prima volta), I Fanti di mare, I Marinai di Lugo-Faenza e l'Aeronautica (15mo stormo) di Cervia, oltre al Comune di Faenza, che ogni anno dà il suo patrocinio.

E'importante inoltre sottolineare che da sei edizioni a questa parte la giornata dedicata al Maestro Errani prevede, oltre ai momenti di gioco e di svago, alle simulazioni, ai lanci con paracadute e via discorrendo, attente discussioni e tavole rotonde incentrate ogni anno su un tema diverso: “L'anno scorso si è parlato di bullismo, quest'anno, grazie al prezioso aiuto della dott.ssa Silvia Gentilini, vice questore aggiunto dell Polizia di Stato di Faenza e dell'associazione Sos Donna, si parlerà della tematica relativa alla legalità nel contrasto alla violenza sulle donne, argomento molto spinoso e di carattere quotidiano, purtroppo”, commenta l'avv. Enrico Signorelli, presidente dell' Unuci.

A seguire, come già accennato, si terranno esercitazioni di paracadutismo, simulazioni di soccorso stradale, di intervento recupero feriti da parte del Corpo militare della Croce rossa italiana, oltre a Rionilandia e Pompieropoli, tra I momenti creati soprattutto per I più piccoli; in questa occasione, la Cooperativa dei Manfredi distribuirà loro 300 biglietti per assistere alla Bigorda d'Oro, in programma sabato 9 giugno nello stadio di Faenza.

(Annalaura Matatia)