Imola. Si terranno il 2 maggio alle 15.30 al teatro dell'Osservanza le prove generali del progetto teatro scuola secondaria “A Costa”. Quest'anno il laboratorio trae spunto dall'opera di Antoine De Saint-Exupèry “Il Piccolo Principe” che vedrà protagonist 112 alunne/i della scuola con la collaborazione dei docenti, dei genitori dell'associazione “Crescere Insieme” e di 6 alunni della scuola secondaria di II grado, ex studenti della scuola secondaria “A. Costa , diventati “Tutor” dei ragazzi della scuola secondaria di I grado. Come? I grandi vengono a scuola il giovedì pomeriggio e si dividono nei vari laboratori di canto… ballo…recitazione e ascoltano, provano con i più piccoli, i testi da recitare, cantare; non è facile descrivere il laboratorio…ma l'emozione è unica… e si ripete magicamente tutti i giovedì pomeriggio.

Lo spettacolo teatrale per i ragazzi del plesso scolatico e le loro famiglie si terrà nelle giornate del 3 e 4 maggio al teatro dell'Osservanza alle ore 20.30.

Perchè… “ Il Piccolo Principe”? Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, oltre ad essere uno dei capolavori della letteratura per l'infanzia, ha rappresentato la più bella e ricca esperienza di introspezione e riflessione sul significato della vita. Attraverso il confronto continuo con il testo ed i suoi significati più profondi, ciascuno di noi può trovarsi nelle condizioni di meditare sui propri valori e sull'importanza che ognuno di noi attribuisce all'Amore, all'Amicizia e al Sacrificio in funzione di un ideale. Il Piccolo Principe, questo magico personaggio del quale tutti ci siamo innamorati, rappresenta un po' il difficile travaglio che ciascuno vive per diventare grande, nel misurarsi con il mondo degli adulti al quale, se da una parte tendiamo, dall'altra ci opponiamo anche con feroce determinazione. “Tutti i grandi sono stati bambini… ma in pochi se lo ricordano”. Più che mai sentito il tema delle relazioni umane.