Imola. C'è il marchio di Cefla sulla carena delle Ducati Desmosedici GP 2018 di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Lo si nota particolarmente nei momenti più intensi della gara, quando i campioni in sella piegano in curva sfidando le leggi della fisica. Passione, performance e innovazione sono i valori chiave di questa partnership, siglata dal presidente di Cefla, Gianmaria Balducci, e Luigi Dall'Igna, direttore generale di Ducati Corse.

Ducati, fondata a Bologna nel 1926 e Cefla, fondata a Imola nel 1932, sono aziende storiche di un territorio unico, conosciuto in tutto il mondo come la “Motor Valley italiana”. Un luogo in cui la propensione all'eccellenza è una virtù scolpita nel codice genetico delle persone che, con orgoglio e spirito di appartenenza, ogni giorno si impegnano per il successo della propria azienda.

L'incontro fra queste due aziende rappresenta un comune legame con un territorio storicamente orientato alla tecnologia e all'innovazione, una visione che corre lungo il filo rosso che unisce Imola, con il suo amatissimo autodromo, e Borgo Panigale, la culla della Ducati.

“Come noi, anche Ducati ha saputo reinventarsi nel tempo, interpretando le richieste dei clienti, dando vita a nuovi business. Entrambi siamo guidati dal miglioramento continuo: puntiamo al podio e siamo sempre spinti da una sana tensione alla performance ottimale”, sottolinea Gianmaria Balducci, presidente di Cefla.