Imola terra di gioco d'azzardo? E' quello che ci dirà una ricerca condotta dai ragazzi del progetto “Volo” nell'ambito dele attività di LIbera. Che sarà presentata sabato 19 maggio nella Biblioteca della legalità “Alberto Giacomelli”, a Palazzo Monsignani (via Emilia 69).
L'appuntamento è organizzato dai 10 Comuni del nuovo Circondario imolese (che vede Imola come capofila) e finanziato dalla Regione Emilia Romagna nell'ambito della L.R. 14/08, con la collaborazione del presidio imolese dell'associazione Libera e della cooperativa sociale Officina Immaginata.

Si comincia alle ore 19 con aperitivo di Libera; poi alle ore 19.45 verrà presentata la ricerca “Il gioco d'azzardo a Imola”, a cura dei ragazzi del progetto “Volo”.
Alle ore 20.15 spazio alla testimonianza di Vincenzo Pugliese e Dora Giannatempo che con la cooperativa sociale Alter Eco di Cerignola gestiscono “Terra Aut”, un bene di nuovo libero dalle mafie. Infine, alle ore 21, concerto live di Giacomo Cascone.

Nell'occasione si parlerà anche dell'avviso per la selezione di volontari per i campi “E!state liberi” 2018 (campi di impegno e formazione sui terreni confiscati alle mafie).
Il Progetto è rivolto a ragazzi e ragazze dai 16 ai 28 anni, ed è promosso dal nuovo Circondario imolese e dai 10 Comuni che ne fanno parte (Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel Del Rio, Castel Guelfo, Castel San Pietro Terme, Dozza, Fontanelice, Imola, Medicina, Mordano) e finanziato dalla Regione Emilia Romagna sulla L.R. 14/2008. Il progetto si avvale della collaborazione di Libera – Presidio del Circondario imolese.