Mordano. Sarà ai nastri di partenza venerdì 25 maggio la 37esima Sagra dell'Agricoltura, un'occasione importante per riscoprire un settore da sempre importante nel territorio imolese, un punto d'incontro per le famiglie che possono gustare ottimi menu romagnoli con una serata riservata al pesce il 30 maggio, ascoltare buona musica e ridere in compagnia di comici sempreverdi come Sgabanaza. Per di più quest'anno, non avveniva da parecchi anni, non c'è la concomitanza con “Imola in musica” rimandata a fine giugno dopo le elezioni amministrative a Imola e quindi la Sagra potrà essere l'appuntamento più importante di inizio estate per il divertimento nell'intero circondario. Tutte le sere saranno a ingresso libero.

Proprio il 25 maggio, dopo il taglio del nastro alle 19 con il sindaco Stefano Golini, si parte con una serata musicale durante la quale Monia Angeli farà un omaggio a Domenico Modugno, Enrico Morricone, la musica napoletana e il liscio. Dopo la selezione regionale di Miss Italia di sabato 26 maggio, domenica 27 tradizionale Tractor raduno per un giro turistico a Imola con distribuzione di frutta di stagione con le ciliegie “una tira l'altra” in primo piano. Lunedì 28 maggio importante convegno economico con i migliori enologi d'Italia per creare uno spumante di qualità che abbia come base il trebbiano locale, una tavola rotonda alla quale tiene in modo particolare il patron della Sagra Renato Folli.

Giovedì 31 maggio giochi e sport all'aperto per gli alunni di età diverse con la presenza d'eccezione dell'ex campionessa di ginnastica artistica Carlotta Giovannini che da un paio d'anni vive a Bubano. Il clou sarà come sempre il 35esimo Palio dei Borghi domenica 3 giugno con la madrina Ilaria De Angelis che è stata fra i protagonisti del musical “Notre dame de Paris” e potrebbe improvvisare alcune canzoni prima della partenza della gara con i fantini, simbolo della manifestazione. In conclusione il patron Folli ha voluto ricordare “il fondatore della Sagra Giorgio Ravaglia, scomparso lo scorso febbraio, che aveva dato a tutti noi l'esempio essendo sempre il primo a lavorare con una giusta ponderazione nello spendere”.

(m.m.)