Imola aderisce alla “Notte europea dei musei” del 19 maggio. L'evento dal 2005 mette in rete migliaia di musei in Europa che aprono in maniera straordinaria e contemporanea per un'intera serata.

Inaugurazione mostra Reload
In occasione di questa magica notte il museo di San Domenico inaugura alle ore 21 “Residenzamuseo/03”, la mostra dal titolo “Reload” che espone i lavori realizzati dall' artista Davide Serpetti vincitore del concorso “Chiamata alle arti!” a cui hanno partecipato 18 artisti emergenti. Il bando, promosso dai Musei civici, offre la possibilità di lavorare all'interno del museo, chiedendo all'artista la disponibilità ad entrare in contatto con il contesto della città e con il patrimonio del museo in un progetto di reciproco arricchimento.

La mostra Reload presenta il lavoro artistico realizzato durante la residenza al museo, che offre una originale e contemporanea lettura delle collezioni museali della città. La mostra resterà aperta dal 20 maggio al 15 luglio 2018, ad ingresso gratuito, con i seguenti orari: dal martedì al venerdì 9-13; sabato 15-19; domenica 10-13, 15-19; sabato 2 giugno 10-13;15-19. Mercoledì 11 luglio alle ore 21 è in programma una visita guidata.

Davide Serpetti (L'Aquila, 1990) si forma alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e alla Royal Academy of Fine Arts di Ghent in Belgio, maturando il proprio linguaggio artistico che privilegia la pittura come mezzo espressivo e dando vita ad una serie di ritratti ed alla creazione di chimere, figure fantastiche composte da elementi disparati.

Ad Imola Serpetti ha lavorato, durante i mesi della residenza nell'atelier al Museo di San Domenico, concentrandosi e attingendo al vastissimo repertorio di immagini, oggetti e forme che il museo offre. Stimoli visivi e suggestioni che poi ha selezionato, assemblato, contaminato fino ad arrivare a creare i dipinti esposti nella mostra Reload: una serie di undici quadri in cui campeggiano piccoli oggetti o particolari di opere del museo divenuti presenze visionarie, strane e spaesanti, capaci di suscitare stupore e creare un corto circuito tra passato e futuro, ed una serie di tre dipinti di maggiori dimensioni in cui prendono vita tre fantastiche chimere frutto della fusione di immagini disparate. Sono figure cariche di colore ed energia che restituiscono la complessità del nostro tempo e la tensione e la curiosità necessarie per non perdersi nel caos della contemporaneità.

Aperture straordinarie
Sabato 19 maggio, in occasione dell'edizione 2018 della “Notte europe dei musei”, i Musei civici imolesi propongono al pubblico l'apertura straordinaria fino a mezzanotte del Museo di San Domenico (Collezioni d'arte della città e Museo Giuseppe Scarabelli) e di Palazzo Tozzoni, ingresso con il biglietto speciale di 1 euro.