Faenza. A seguito della consueta donazione dei ceri presso la Cattedrale di Faenza, ha preso ufficialmente il via la stagione del Palio. L' importante manifestazione faentina di rievocazione storica, che avrà luogo il 24 giugno prossimo, vede un personaggio legato al Rione Rosso come parte della leggenda. Si tratta di Gian Franco Ricci, il celebre cavaliere del Rione di via Campidori prematuramente scomparso nel 1998.

Ed è proprio in occasione del ventennale della sua scomparsa – e della festa rionale che si terrà il 20 maggio – che verrà inaugurata presso il Rione Rosso una mostra dedicata a questo uomo che ha fatto la storia del Rione e del Palio in tutta Italia. Oltre ad aver vinto numerose gare tra cui 10 Pali del Niballo, Ricci è stata “una persona di estrema generosità, dedizione nei confronti del mondo del Palio e grande umiltà, nonchè persona estremamente nobile e corretta sia dentro che fuori dal campo di gara”, affermano con convinzione I suoi “compagni di Rione”.

La mostra sarà aperta il 20 maggio in occasione della festa rionale, dopodichè chiuderà per poi riaprire tutti I giorni dalle 20 alle 22.30 per tutti I giorni durante le due settimane precedenti la giostra del Palio.

(Annalaura Matatia)