Imola. “Quale futuro per la sanità di Imola?” è il tema di un incontro organizzato dall'associazione “Noi Imola” giovedì 24 maggio, ore 20.30, al cinema teatro Cappuccini (via Villa Clelia 12), alla quale sono stati invitati i candidati sindaci. Modera Andrea Ferri, direttore del settimanale “Il nuovo Diario Messaggero”.

“Quarant'anni fa con la legge n. 833 del dicembre 1978 è stato istituito il Servizio sanitario nazionale (Ssn) con cui lo Stato garantiva a tutti i cittadini, senza alcuna distinzione, la tutela il mantenimento e il recupero della salute fisica e psichica, come vuole l'articolo 32 della Costituzione – affermano gli organizzatori -. Oggi, purtroppo, osserviamo fenomeni che, alcuni in modo strisciante, altri in modo più esplicito, risultano incoerenti con la linea politica che ha portato all'istituzione del Ssn universalistico in Italia. Ci siamo resi conto che Il tema della sanità del nostro territorio, la qualità dei servizi e i cambiamenti in atto nel processo di riorganizzazione in ambito metropolitano interessano molto i cittadini imolesi. Per questo vorremmo conoscere dai candidati sindaci alle prossime elezioni come valutano la situazione attuale e le prospettive della nostra Asl e quali azioni sono presenti nel loro programma elettorale a difesa della sanità del nostro territorio e per la qualificazione dei servizi territoriali”.