Imola. Si tratta sicuramente del musicista più famoso del circondario in Italia e nel mondo, quello che ha riempito stadi e location da oltre 100mila spettatori (compreso l'autodromo per tre volte durante i mitici Heineken jammin festival) con gli inseparabili amici della combriccola del Blasco. Ora il “Gallo”, al secolo Claudio Golinelli che vive con la famiglia in città nel quartiere Marconi, si è improvvisamente sentito male durante le prove del “VascoNonStop” a Lignano ed è ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Udine.

Il bassista storico di Vasco Rossi, quello che faceva partire sempre le prime note di “Alba chiara” la più famosa canzone che chiude sempre i concenti, pertanto, non potrà certamente essere presente sul palco per le prime date del tour. Una perdita importante, quella di un elemento storico della band che non aevva disdegnato la “Vita spericolata” di un celebre brano della band che un tempo frequentava anche i locali del centro storico di sera.

La nota sul profilo Facebook di Vasco Rossi, che il 1° giugno è atteso a Torino per il via ufficiale del tour.
“Il Gallo si è divertito talmente tanto durante le prove a Rimini che è finito all'ospedale…..mi auguro che si riprenda il più presto possibile”.

Proprio il marzo scorso il “Gallo”, che si prestava gratuitamente a suonare in città per buone cause e per divertimento, aveva paretcipato a una serata di beneficenza per la Fondazione Montecatone Onlus come ospite d'eccezione con il chitarrista Christian “Cicci” Bagnoli e il batterista degli Evergreen davanti a un teatro dell'Osservanza pieno in ogni ordine di posti dimostrando sempre le sue grandi capaacità di coinvolgere la gente con l'amato rock.

 
(m.m.)