Forse si eviteranno molti licenziamenti che fino a poco tempo fa parevano inevitabili, ma iun taglio di dipendenti piuttosto forte, sul migliaio di persone, sarà confermato. Sono infatti  due gli acquirenti individuati dai Commissari Straordinari di Mercatone Uno (che ha la sua sede centrale in un grattacielo a  Imola a fianco dell'entrata in autostrada), Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari, a conclusione della procedura di vendita dell'azienda imolese: Shernon Holding e Cosmo.

Shernon Holding, società costituita da imprenditori del settore che garantirà la continuità dell'attività e dell'insegna Mercatone Uno, acquisirà 55 punti vendita oltre al marchio, alla logistica e alla sede mentre
Cosmo, attivo con il marchio Globo, acquisirà altri 13 punti vendita. In totale 68, ovvero una quantità piuttosto alta di quelli presenti in tutta Italia considerando che quello di Dozza rimane ed è sempre stato estraneo al fallimento.

L'esito della procedura di vendita dovrebbe consentire la continuità aziendale e la salvaguardia di oltre
2.000 posti di lavoro. I contenuti dell'autorizzazione ministeriale all'aggiudicazione di 68 punti vendita (58 attivi e 10 attualmente chiusi) sui 74 oggetto del bando di cessione sono stati illustrati dai Commissari in un incontro al ministero dello Sviluppo Economico con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali. Ne rimarrebbero fuori sei punti vendita con i relativi dipendenti. La trattativa è ancora in corso.