Mordano. Sagra dell'Agricoltura con il tradizionale taglio del nastro venerdì 25 maggio alle 19, all'ingresso dell'area espositiva e dello stand gastronomico (zona campo sportivo). Ad inaugurare la kermesse, in programma fino a domenica 3 giugno, saranno, Renato Folli, presidente del Comitato Sagra dell'Agricoltura che organizza la manifestazione e il sindaco di Mordano, Stefano Golini. Per avviare un fine settimana che si annuncia in grande stile, fra miss, trattori e buona cucina romagnola, fino ad arrivare al gran finale, domenica 3 giugno, con il 35esimo Palio dei Borghi, passando fra spettacoli, raduni di cavalli, festa delle scuole, convegni. “Oltre alla rievocazione delle tradizioni storiche, dei vecchi mestieri, dei momenti culturali, dei convegni economici la Sagra è una grande occasione di festa e di incontro per tutta la famiglia” sottolinea Renato Folli, presidente del Comitato Sagra Agricoltura, che organizza la manifestazione, che continua da anni a destinare gli utili dell'evento a scopi benefici.

Spazio alla musica e non solo con “Omaggio all'Italia e alla Dolce Vita” – Dopo il taglio del nastro e l'apertura dello stand gastronomico, nel teatro tenda alle 21,30, spazio alla musica con Monia Angeli nello spettacolo “Omaggio all'Italia e alla Dolce Vita”, viaggio nella canzone italiana famosa nel mondo, da Domenico Modugno al liscio, dalla canzone napoletana ad Ennio Morricone. Un concerto-spettacolo carico di emozioni musicali e teatrali per portare l'Italia nel mondo. Le canzoni e le eccellenze, dal cibo alla moda al patrimonio culturale, più amate e rappresentative del Belpaese. Da Modugno a Ennio Morricone, da Benigni a Nino Rota. Dal tema del Padrino a “Malafemmena” e a “Roma non far la stupida stasera”, in un viaggio che dalla canzone italiana arriva al nostro grande cinema. Senza tralasciare celebri successi come “Che sarà” e “Felicità” dei Ricchi e Poveri o “Gloria” di Umberto Tozzi. Fra canzoni e colonne sonore che il mondo ci invidia, sarà un giro di racconti e musica per l'Italia per trasmettere l'idea della bellezza e dell'arte che sono regine nel nostro Paese.
Monia Angeli, voce, si esibirà insieme a 4 musicisti di alto livello: Fabio Petretti ai sassofoni, Stefano Nanni, al pianoforte, Stefano Travaglini al contrabbasso e Gianluca Nanni alla batteria. Monia Angeli, laurea in lettere classiche e diploma in musica jazz, indirizzo interpretativo-compositivo al conservatorio A. Buzzolla di Adria, ha cominciato a cantare professionalmente a 17 anni, ha compiuto innumerevoli tour girando tutta l'Italia ed esibendosi su palchi prestigiosi, collaborando con valenti musicisti e artisti, esibendosi con e per personaggi importanti. Si è esibita in varie rassegne e manifestazioni, fra cui quella del Torrione jazz club di Ferrara, primo jazz club in Italia e in vari Jazz club, teatri e locali in tutt'Italia come il Cotton club di Roma.

Nel fine settimana sfilano miss e trattori – Fra i prossimi appuntamenti del primo fine settimana della Sagra dell'Agricoltura, da segnalare sabato 26 maggio, alle 21,30 al palatenda, la selezione regionale del concorso Miss Italia, per eleggere in primis Miss Mordano – Miss Palio dei Borghi, che accede alle finali regionali, con ospiti le cantanti Giulia Scarpelli, Beatrice Bonocore e Desy Vaselli.
Domenica 27 maggio per tutto il giorno al campo sportivo spazio all'Aia del Contadino, con esposizione di animali e di antichi mestieri; mentre alle 9 parte da Mordano il Tractor Raduno, che porterà in parata decine di trattori, che dalle 10 alle 11,30 saranno in mostra nel parcheggio di via Pirandello, a fianco del Famila, insieme ad una ventina di Ferrari ed auto storiche che partecipano al raduno organizzato dalla Scuderia Red Passion di Lugo. A tutto il pubblico presente, distribuzione gratuita di albicocche e ciliegie.

Gastronomia in primo piano – Come tradizione, punto di forza della Sagra è lo stand gastronomico, con le sue prelibatezze e specialità: fra i primi spazio a tortelli e tortellini al ragu, garganelli e strozzapreti; poi le carni, tutte a qualità Clai, con fiorentina e castrato, salsiccia, spiedini e prosciutto alla brace e la novità del coniglio in porchetta; verdure di stagione fra i contorni, il tutto abbinato agli ottimi vini Cavim. Lo stand gastronomico è aperto tutte le sere dalle 19 e i festivi anche alle ore 12. Tutte le sere dalle 19 è aperto anche il bar “I Cinghiali”, gestito dai ragazzi della squadra di pallamano Romagna Handball.