Imola. Dai banchi di scuola all'azienda: dopo la positiva esperienza degli ultimi due anni, anche per l'anno scolastico in corso Hera torna ad aprire le porte delle proprie sedi aziendali a circa 100 studenti delle scuole secondarie di secondo grado dell'Emilia-Romagna, del Friuli Venezia Giulia, del Veneto e delle Marche offrendo un importante contributo alla loro formazione. Attraverso i percorsi di alternanza scuola-lavoro, i ragazzi e le ragazze coinvolti potranno svolgere attività concrete inerenti ai processi di lavoro affiancati dal personale dell'azienda. Dei 100 percorsi previsti per il 2017/2018, 18 ricadono sul territorio di Imola e coinvolgono l'Istituto d'Istruzione Superiore Francesco Alberghetti, il Liceo Rambaldi Valeriani Alessandro da Imola, l'istituto Paolini Cassiano.

I percorsi hanno una durata tra le 80 e le 240 ore, avendo una lunghezza variabile tra le due e le sei settimane, e si svolgono in alcuni casi a Imola nella sede Hera di via Casalegno o in quella in Via Molino Rosso, e a Bologna, presso la sede centrale in viale Berti Pichat, o presso quella di Granarolo.
In questi giorni due studenti dell'Istituto Alberghetti hanno iniziato i loro percorsi nella sede Hera di via Casalegno cimentandosi rispettivamente come addetto alle attività tecniche nel settore energia elettrica e addetto tecnico preventivista.

Questo avvio segue sei percorsi che sono già stati attivati, e conclusi, a partire da inizio 2018 nei settori del personale – amministrazione, formazione, sviluppo -, acquisti e appalti, commerciale e comunicazione. Nell'estate inoltre, tra giugno e luglio, sono previsti ulteriori dieci percorsi nell'ambito sia tecnico che impiegatizio.

I percorsi seguono una metodologia basata sull'integrazione tra le competenze lavorative e quelle dei piani didattici. Tecnici e manager Hera fanno da tutor, delineando insieme agli insegnanti itinerari specifici che consentano agli studenti di rafforzare e integrare le competenze già apprese a scuola attraverso esperienze professionali in azienda. Tutte le attività vengono monitorate e sono previsti momenti di valutazione, finalizzati alla crescita dei ragazzi. Al termine, verranno rilasciate da Hera le attestazioni delle competenze tecnico-professionali acquisite, in linea con gli standard europei. Questo per permettere agli studenti di poter affacciarsi al mondo del lavoro con un curriculum già ricco di esperienze pratiche, oltre a quelle teoriche. Un punto di forza che potrà aiutarli nella ricerca di un impiego o nell'orientarsi verso scelte formative precise per il loro lavoro, per esempio il tipo di università.

L'iniziativa integra i percorsi didattici curricolari ed extracurricolari del progetto “Hera ti insegna un mestiere…a scuola”, che l'azienda mette in campo da anni e che prevede sessioni didattiche con il supporto di personale tecnico-professionale Hera, sia in aula che presso gli impianti del Gruppo, in vista della preparazione dei tecnici del futuro. Inoltre, si colloca in linea con i continui investimenti della multiutility sul cosiddetto “capitale umano”, cioè le persone e le loro capacità, vero patrimonio del Paese così come di Hera.