Dozza. Dal 25 maggio, e fino al 9 giugno sono in consultazione pubblica i documenti propedeutici all'ingresso del Comune in Solaris s.r.l., società in house che opera in favore e sotto l'indirizzo e controllo dei Comuni soci (ad ora Castel San Pietro Terme e Ozzano dell'Emilia) per la gestione di servizi pubblici locali.

In particolare sono depositati per la visione il piano economico finanziario, la relazione illustrativa delle ragioni e della sussistenza dei requisiti previsti per l'affidamento in house di servizi, la valutazione tecnico/giuridica ed operativa, lo statuto della Società e i patti parasociali che descrivono i rapporti tra gli enti soci. Entro la data di scadenza chiunque interessato potrà presentare osservazioni.
Successivamente, nella prima seduta utile, il consiglio comunale sarà quindi chiamato a deliberare su questi documenti e sui relativi contratti di servizio. Il Comune di Dozza rileverà il 4% delle quote e ha intenzione di conferire a Solaris la gestione di due servizi strategici: refezione-mense e alloggi di edilizia residenziale pubblica. Per quanto riguarda il servizio di refezione, continuerà – fino alla sua naturale scadenza – il contratto con la ditta che attualmente si occupa della produzione dei pasti, mentre per gli alloggi erp il Comune da diversi mesi aveva dato disdetta ad Acer, attuale gestore.

“Abbiamo deciso – commenta il sindaco Luca Albertazzi – di recedere da Acer perché insoddisfatti sia sotto l'aspetto economico che della gestione complessiva e della cura delle relazioni da parte di Acer stessa nei confronti dell'ente e degli assegnatari. L'entrata in Solaris ci consentirà, trattandosi di pochi enti soci, una maggiore possibilità di incidere nelle decisioni in quanto, in base agli accordi presi con gli altri Comuni, le scelte verranno assunte con il più alto livello di collegialità e condivisione. Cosa questa difficilmente praticabile in Acer, vista la pluralità degli enti coinvolti. Tutti gli elementi in nostro possesso ci fanno ritenere che questa scelta sarà positiva per il nostro Comune in quanto i costi e la qualità del servizio appaiono più favorevoli rispetto ai precedenti. Per quanto riguarda la refezione, Solaris ha una pluriennale esperienza nell'erogazione di questo servizio ed è in grado fornire alle famiglie servizi supplementari quali l'iscrizione on-line e l'utilizzo del portale genitori”.

“Con l'entrata in Solaris – conclude il sindaco – prosegue il percorso, già iniziato con la cessione delle quote di Hera, di mantenere o attivare la partecipazione in società solo se realmente funzionali ed utili alle attività dell'Ente”.