Imola. “Sinistra per Imola”, la lista nata dopo un forte contrasto all'interno di Articolo 1-Mdp con alcuni militanti (prima fra tutti Paola Lanzon già candidata alle elezioni politiche del 4 marzo per Liberi e Uguali, ndr) che hanno rifiutato la linea decisa dai vertici bolognesi e circondariali di appoggiare la candidata a sindaco Carmela Cappello, cerca di rilanciarsi chiamando in città Pierluigi Bersani mercoledì 30 maggio che parlerà e in seguito ci sarà una cena di autofinanziamento a Villa Montrona nella frazione di Fabbrica alle 20. Un orario che coincide con un confronto fra i candidati a sindaco nella sala Mariele Ventre.

“Il nostro primo obiettivo programmatico è quello di lanciare una vera e propria sfida al Partito Democratico Imolese, rispetto alla realizzazione di un progetto politico innovativo, che sappia andare anche oltre Imola e possa contribuire al difficile compito di ricostruire un nuovo e moderno polo della sinistra, nel nostro Paese – è scritto nel comunicato di Sinistra per Imola -. Dal punto di vista programmatico vogliamo affermare un nuovo e più determinante ruolo dell'Amministrazione locale sulle scelte che riguardano la sanità locale, in particolare, salvaguardare l'autonomia della nostra Ausl, mantenere l'ospedale di Imola come struttura ospedaliera di Primo Livello e rifondare il Dipartimento di Emergenza e Urgenza attraverso il potenziamento del Pronto Soccorso. Potenziare la Medicina di Prossimità attraverso le Case della Salute e della Diagnostica, affrontando come priorità il tema dei tempi d'attesa. Affrontare il tema Ambiente, ed in particolare quello della Discarica dei Rifiuti attraverso l'apertura di un tavolo di confronto trasparente e partecipato, che metta al centro l'obiettivo di salvaguardare la salute dei cittadini”.

La lista vuole sfidare il Pd alleandosi con il partito di viale Zappi che sicuramente è molto più forte, quindi difficilmente riuscirà a influenzarne le politiche a meno di un risultato molto positivo alle elezioni amministrative del 10 giugno che, almeno al momento guardando la composizione della lista, pare poco probabile.