Imola. Giornata conclusiva sabato 26 maggio della Hankook 12H Imola, svoltasi all'autodromo “Enzo e Dino Ferrari”. Dopo le 4 ore del venerdì, nuovo start per le 8 ore rimanenti, ancora all'insegna della sfida Mercedes AMG – Porsche. Disputata anche gara 2 della 7 Series, classe di supporto all'evento principale
Nella seconda parte della 12H Imola, sovvertendo quanto era emerso nella giornata di venerdì, è stata la Porsche nella classe GT ad aggiudicarsi la seconda edizione della gara organizzata da Creventic. A conquistare la vittoria è stato l'equipaggio Alleman-Bohn-Renhauer-Renhauer, secondo dopo le prime quattro ore. Già dalla seconda ora si è concretizzato il sorpasso nei confronti della Mercedes AMG di Vos-Onslow-Cole, tornati in testa al compimento della quinta ora ma poi costretti a lasciare via libera definitivamente agli avversari. Il trio della Mercedes ha perso anche il podio, costretto al ritiro dopo un contatto (sono riusciti comunque a classificarsi quarti).

Anche gara 2 della 7 Series non ha tradito le attese, con una sfida giocata sempre sul filo del rasoio e decisa come era prevedibile solo all'ultimo giro. Per lunghi tratti della gara il comando delle operazioni è rimasto nelle mani di Lee Wiggins, terzo nella gara di venerdì, ma nel corso della penultima tornata aveva dovuto subire l'affondo di Chris Wright. Wiggins ha però subito portato il contrattacco, riuscendo poi a chiudere tutte le porte ai tentativi di risposta del rivale. Sul terzo gradino del podio è salito Clive Richards, bravo a resistere agli attacchi di Danny Killeen.

Gare avvincenti per gli appassionati, ma che hanno danneggiato i timpani di tanti cittadini che nelle due giornate calde avevano le finestre aperte. A prendere le loro difese è stata Legambiente Imola-Medicina che ha sottolineato in modo sarcastico come “sabato 26 maggio alle 11.30 partenza delle restanti 8 ore della Hankook 12H Imola. Ecco i numeri che documentiamo con le foto: 47 auto in pista circondate dagli addetti ai lavori, unica tribuna aperta e gratuita con 91 spettatori al momento della partenza, alle 12, gli spettatori ,dopo 30 minuti dalla partenza, si ritengono soddisfatti e se ne vanno . Rimangono in 35. Fra i 35 spettatori non risultano i candidati a sindaco di Imola a godersi il 'suono' dei 100 db di media per 8 ore di seguito e per 3 giorni di fila. Che bello l'autodromo, che bello il sound dei 100 db ma gli imolesi non si avvicinano nemmeno gratis. Continua l'attesa per i titoloni di alcuni quotidiani per la grande partecipazione di pubblico e …. dello straordinario afflusso di turisti”.