Faenza. Dopo la vittoria in 12 edizioni consecutive della 100 km del Passatore, Giorgio Calcaterra non è riuscito quest'anno a fare 13: il re della 100 km degli ultimi 12 anni è stato “spodestato” infatti dal reggiano Andrea Zambelli che, arrivato secondo lo scorso anno, ha raggiunto il tempo record di 6 ore, 54 minuti e 34 secondi, precedendo il tedesco Benedikt Hoffmann (7 h 4 minuti e 52 secondi ), mentre invece il recordman Calcaterra si è posizionato terzo sul podio.

La partenza della gara avvenuta alle 15 in punto in piazza Duomo a Firenze, alla presenza di Andrea Vannucci (assessore dello Sport del Comune di Firenze), di Eugenio Giani (presidente del Consiglio della Regione Toscana) e del presidente dell'Associazione sportiva dilettantistica “100 km del Passatore”, Giordano Zinzani, ha visto al nastro di partenza 2.946 iscritti (239 in più rispetto allo scorso anno).
Durante I primi km è stato il britannico Lee Grantham in pole position (è transitato a Fiesole in 29 minuti e 57 secondi) a dettare il ritmo della gara, seguito a circa due minuti da Giorgio Calcaterra, Marco Ferrari, Benedikt Hoffmann e Matteo Lucchese, seguiti dalla croata Nikolina Sustic (34 minuti e 12 secondi).

All'arrivo degli atleti a Borgo San Lorenzo (km 31,5) Zambelli rimonta in maniera accelerata ma costante occupando la sesta posizione, mentre, la Sustic, mantiene la testa tra le donne, seguita dalla connazionale Marija Vrajic e dalla faentina Elisa Zannoni.
Il recupero di Zambelli è proseguito sino alla terza piazza all'altezza di Panicaglia (35,7 km), quindi la seconda a Ronta (39,6 km) e infine la testa della corsa superando Hoffmann. Dal Passo della Colla di Casaglia (km 48) fino a Crespino del Lamone (55 km) il tedesco Hoffmann e Zambelli si contendono il primato. Da segnalare il ritiro di Grantham.

A Marradi la coppia Zambelli e Hoffmann rimane serratissima, seguiti a undici minuti da Calcaterra, ma ad Errano il reggiano si crea un vantaggio di un minuto sul tedesco, staccando definitivamente Calcaterra in una salda terza posizione e ipotecando così la vittoria della 100 Km del Passatore.
TRa le donne prima la “solita” Nikolina Sustic.

(Annalaura Matatia)