Imola. Niente confronto fra le due piazze più grandi, e adiacenti, della città, nel gran finale della campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative del 10 giugno. Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell'Interno oltre che leader della Lega, ha dovuto declinare l'invito a Imola in piazza Matteotti il 6 giugno alle 21 per lo sprint finale del centrodestra guidato da Giuseppe Palazzolo che tenta di arrivare al ballottaggio in lotta con il Movimento 5 stelle per poi cercare il 24 giugno di strappare per la prima volta il Comune al centrosinistra targato Pd dopo 72 anni. Salvini è stato fermato da impegni istituzionali, forse arriverà dopo il 10 giugno se il centrodestra andrà al ballottaggio. Intanto però Palazzolo, tramite la lista civica alleata Focus, incassa una specie di “endorsement”, un aiuto politico, da Alberto Forchielli, imolese di nascita che vive a Bologna ed è imprenditore di successo nel mondo. Forchielli ha presentato, a fianco di Palazzolo, il suo libro “Muovete il culo” da romagnolo doc. Il messaggio passato è che Imola in passato ha avuto buone amministrazioni comunali, ma negli ultimi anni la situazione è peggiorata. Dunque, bisogna cambiare e lo ha detto vicino all'alfiere del centrodestra.

Confermato, invece, dopo la cena con il capogruppo alla Camera del Pd Graziano Del Rio all'hotel Molino Rosso del 4 giugno, l'appuntamento del centrosinistra con l'ex premier Paolo Gentiloni, il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e la candidata a sindaco Carmela Cappello il 6 giugno in piazza Gramsci alle 21 per serrare le file in vista degli ultimi giorni di campagna elettorale per chiamare al voto gli incerti.

Il giorno successivo, il 7 giugno alle 20.30, sarà il Movimento 5 stelle a muoversi in forze in piazza Gramsci per “La notte del cambiamento” con la candidata a sindaco Manuela Sangiorgi, Max Bugani capogruppo a Bologna, il senatore Gianluigi Paragone e, a meno di impegni istituzionali dell'ultimo momento, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. Previsto pure un contributo video della sindaca di Roma Virginia Raggi e momenti di spettacolo con Malandrino e Veronica e l'Imolese Davide Lanzerini. Nel frattempo, il 5 giugno alla presenza di Domenico Fiorava¬nti, ex nuotatore italiano, vincitore di due medaglie d'oro nella combinata 100 e 200 metri dei giochi olimpici di Sydney 2000, nella piscina del palaRuggi, è stato presentato il candidato assessore allo Sport Fabrizio Favilli.

(m.m.)