Imola. I soliti stupidi dell'ultima ora rischiano di rovinare una campagna elettorale finora corretta in vista delle elezioni amministrative del 10 giugno. Nella notte del 5 giugno, sia sulle colonne di piazza Caduti per la libertà sia su quelle dell'ex palazzo del Fascio rivolte su piazza Gramsci sono apparsi parecchi volantini con frasi ingiuriose sul ministro dell'Interno Matteo Salvini, sul Movimento 5 stelle e pure sull'ex premier Paolo Gentiloni.

“Lega stretto” con sopra la testa del leader del Carroccio con un cappio al collo e altre sul M5s con “Complimenti, ora sei un fascista perfetto”, poi acccoglienza pesante pure per Gentiloni, con un cappuccio in testa, quali “Boia di professione per salvare vite”.

Tali stupidi non hanno ancora capito che, al di là delle loro idee politiche ammesso che ne abbiano di chiare, in tal modo raggiungono lo scopo opposto a quello che si prefiggono: ovvero creano un'onda di indignazione nei cittadini che potrebbe favorire chi cercano di colpire. Sono azioni da condannare. Gli agenti del commissariato di via Mazzini stanno facendo accertamenti e indagini.