Imola. Nonostante qualche temporale estivo abbiano complicato i piani degli organizzatori, il Tozzona Tennis Park è stato teatro dei primi incontri del tabellone principale degli Internazionali di Imola 2018 (14-21 luglio montepremi 25mila dollari). Nel primo pomeriggio, ad aprire le danze sul Centrale, il match tra Claudia Giovine, cugina della celebre Flavia Pennetta vincitrice qualche anno fa degli Us Open entrando nelle prime otto giocatrici del mondo prima di ritirarsi dalle competizioni, e la slovena Pia Ciuk (nella foto). Dopo un primo set tutto di marca italiana, concluso 6-1 in favore della Giovine, la Ciuk riesce a prendere il controllo delle operazioni, rimontando e vincendo gli ultimi due.

In contemporanea, sul Campo 2, la forte inglese Sarah Beth Grey ha eliminato con due netti 6-2 e 6-3 l'altra slovena del torneo, Kristina Novak, che tanto aveva fatto bene nelle qualificazioni. Ottima prestazione anche per la belga Greet Minnen, che ha piegato la resistenza della giovane Bianca Turati. Poi, a metà pomeriggio, un temporale s'è abbattuto a più riprese su Imola e il Tozzona Tennis Park, costringendo alla sospensione i match tra la Prati e la Marinkovic e, di fatto, rinviando l'inizio delle altre partite dei tornei di singolare e doppio. Bisognerà quindi attendere per assistere all'esordio dell'idolo di casa Chiara Arcangeli, che troverà sulla sua strada la francese Tubello.