Imola. “Quella di San Cassiano è una festa di popolo, infatti nonostante si svolga vicino a Ferragosto partecipano tante persone che dimostrano di essere ancorate a questa tradizione che mantiene intatti i suoi punti fermi”. Così don Andrea Querzè, vicario del vescovo Tommaso Ghirelli che sta per rientrare dalle vacanze, ha introdotto la presentazione del programma annunciando che si sta ripulendo e lucidando la cattedrale per l'occasione.

Sabato 11 agosto alle 17 circa si terrà la tradizionale pedalata-passeggiata, che negli anni è aumentata nella partecipazione da circa 150 persone a 500, con una piccola variazione del percorso a causa dei lavori che si stanno protraendo da anni sul municipio. Si arriverà in un ampio parcheggio a ridosso degli scavi di un'antica basilica.

Domenica 12 agosto giornata di vigilia con Messa in cattedrale alle 17 seguita dalla celebrazione dei Primi vespri alle 20.30. Alle 18.30 apertura della mostra nel chiostro con benedizione del vescovo Tommaso Ghirelli. Alle 21.15, il grande gioco dei Santi e dei Santini.

Lunedì 13 agosto nella cattedrale si terrà il Solenne Pontificale presieduto da monsignor Giancarlo Perego alle 10.30 seguito dalla celebrazione dei Secondi vespri alle 16.30. Nel pomeriggio, alle 18 corteo storico in costume prima del concerto d'estate con la Corale Lorenzo Perosi alle 21.15 a palazzo Monsignani. Per le importanti misure di sicurezza emesse dal prefetto in tutta la regione, probabilmente il 50% circa del pubblico dovrà rimanere in piedi ad ascoltare.
Durante le tre serate, dalle 18 alle 21, funzionerà il tradizionale stand gastronomico.