Imola. Posti di lavoro che sembravano, fino a qualche tempo fa, perduti per sempre vengono in buona parte mantenuti al Mercatone Uno, società che ha la sede direzionale nel grattacielo vicino all'entrata dell'autostrada di Imola.

Da tempo si stava cercando una soluzione il più possibile condivisa: il 9 agosto i commissari del Gruppo Mercatone Uno in Amministrazione Straordinaria hanno formalizzato, per conto della Procedura, la cessione a Shernon Holding di 55 punti di vendita (quello di Toscanella di Dozza è sempre stato fuori dalla trattativa e quindi salvo fin dal primo momento, ndr) unitamente alla struttura amministrativa. La stessa, anche in conseguenza dell'accordo raggiunto il 5 luglio scorso con le organizzazione sindacali, si è impegnata a conservare 2.019 dipendenti.

Con le cessioni sino ad ora effettuate è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l'85% del totale degli occupati nei perimetri oggetto di cessione. Advisor della Procedura sono stati Roland Berger e Deloitte Legal per gli aspetti M&A e Salonia & Associati per gli aspetti giuslavoristici. Shernon Holding è stata assistita da Advisory & Finance SA, dallo Studio Muner e dallo Studio Napolitano di Vicenza