Faenza. Sempre più internazionale la biennale della ceramica. Argillà inaugura la sua sesta edizione il 31 agosto, ore 16, presso il Museo delle Ceramiche (viale Alfredo Baccarini). La celebre mostra-mercato faentina, che coinvolge a 360° il settore della ceramica d'arte (e non solo), fino al 2 settembre compreso, vedrà protagonisti 200 ceramisti e operatori tecnici del settore ceramico provenienti da 28 Paesi sparsi per il mondo.

Organizzata grazie a un'attiva partnership tra il Museo internazionale delle Ceramiche di Faenza (Mic), il Comune della città Manfreda e l'associazione italiana “Città della Ceramica”, Argillà presenta un fitto calendario di eventi: 90 in totale, assieme alle varie mostre che per tre giorni faranno da padroni nella splendida cornice del centro storico faentino, conducendo inoltre chiunque vi partecipi a conoscere e vivere in prima persona l'autentica esperienza del mondo dell'arte ceramica, attraverso workshop, visite a mostre, dimostrazioni quantomeno scenografiche di formatura e cottura, performance d'arte, visite al Mic (che poi costituisce la più grande raccolta al mondo di ceramica), e molto altro.

Consulta il programma ufficiale >>>>

Giunta al suo decimo anno di vita, la manifestazione rappresenta in questa edizione una valida occasione per riflettere sul futuro dell'artigianato ceramico, che si trova sempre in una sorta di “limbo” tra arte e design, nonché un punto di riferimento in tutta Europa per gli esperti e i tecnici del settore.

E' importante inoltre aggiungere che verrà volto lo sguardo verso le produzioni ceramiche provenienti dalla Germania, Paese scelto come ospite di questa edizione 2018, presente quindi alla manifestazione con circa una ventina di espositori e un vasto programma culturale, che tra le altre cose prevede 3 mostre, di cui una al Mic e le altre due rispettivamente nel Foyer e nel ridotto del Teatro Masini di Faenza.

Durante questa “festa” della ceramica sarà inoltre possibile camminare per il centro, per i cortili e gli spazi privati delle case faentine, in cui verranno organizzati eventi del circuito di Argillà OFF, ma anche nella piazza stessa si potrà assistere a straordinarie e uniche performance, tra cui il “Mondial Tornianti” e EuRaku (competizioni rispettivamente per vasai ed esperti della tecnica giapponese raku).
Il tanto atteso weekend della ceramica aprirà le sue porte ai visitatori a partire da venerdì 31 agosto di fronte al Museo internazionale delle Ceramiche a Faenza.

(Annalaura Matatia)