Ravenna. Una camminata unica nel suo genere, ricca di suggestioni e riferimenti danteschi sarà quella che si svolgerà sabato 8 settembre, ore 9, nell'ambito delle iniziative de “Il cammino di Dante”, il primo percorso organizzato che ripercorre le antiche strade e i sentieri medievali che collegavano, ai tempi del poeta, la Romagna e la Toscana, Ravenna e Firenze, dove Dante visse e fu esule per motivi politici, e ove finì di scrivere la Commedia.

Sabato 8, insieme alla collaborazione del professore emerito dell'università di Bologna, Emilio Pasquini, avrà luogo “Una camminata in Paradiso” che avrà come riferimento la Pineta di Classe. La camminata coniuga la maestosità della Pineta di Classe con immagini evocate in alcuni canti del Purgatorio e del Paradiso, recitati dall'attore Giovanni Tonelli, e si prefigge di far vivere al camminatore un'esperienza visiva, olfattiva ed emozionale unica.

Ritrovo alle 9 nell piazzale della basilica di S.Apollinare in Classe. Alle 9.15, introduzione a cura di Osiride Guerrini e Silvia Rossetti. Alle 9.30, inizio della camminata nella Pineta di Classe, verso il parco Primo Maggio, con la guida turistica Silvia Rossetti. Il percorso sarà accompagnato da letture e declamazioni di passi dei canti del Purgatorio e del Paradiso a cura dell'attore Giovanni Tonelli. Pannelli dell'associazione “Cammino Dantesco” raffiguranti scene del Purgatorio e del Paradiso saranno esposti nei luoghi della camminata.
Arrivo al parco Primo Maggio alle 11.20 dove il prof Emilio Pasquini svolgerà una lezione sulla terza Cantica della Divina Commedia. Avvio alle 12 della camminata di rientro alla stazione di Classe.
E' gradita la comunicazione della partecipazione all'evento inviando una mail a: info@camminodante.com, o telefonando al cell: 327-4233183

In contemporanea dal 7 al 28 ottobre (dal lunedì al venerdì 9 – 13, sabato e domenica 15 – 19) sarà visitabile nella biblioteca Alfredo Oriani, via Corrado Ricci 26 a Ravenna, la mostra collettiva “Uno, nessuno e centomila volti”. Un gruppo di artisti, diversissimi gli uni dagli altri, dall'illustrazione al fumetto e alla street art, cercheranno di dar vita ad nuova identità del poeta.