Fusignano (RA). “Il lavoro di sindacalista mi è sempre piaciuto, così quando mi hanno fatto la proposta per una nuova esperienza ho accettato”. Spiega così Paolo Stefani, ex segretario della Camera del lavoro di Imola, il suo “ritorno” al sindacato in quel di Ravenna. “A cercarmi è stata la Filctem – Cgil (Federazione italiana lavoratori chimica tessile energia manifatture) di Ravenna, in particolare per seguire come funzionario parte della Bassa Romagna. Il mio ufficio è a Fusignano, il territorio è abbastanza vasto ed è ricco di aziende del settore, in particolare per la lavorazione della plastica”.

Per una serie di spostamenti interni si è reso vacante un posto da funzionario a Fusignano, “mi hanno cercato e fatto capire che erano interessati alla mia esperienza, è stata un'occasione che ho colto con piacere”.

Nel momento in cui un funzionario viene richiamato a Ravenna per un incarico diverso non è facile trovare in poco tempo un sostituto. Ecco allora che l'esperienza di Stefano ha giocato a suo favore. “Da quando mi hanno fatto la proposta ho subito cercato di approfondire le tematiche e la contrattualistica del settore e ho capito che l'esperienza si presentava piuttosto interessante. Comunque, al di là delle competenze che si acquisiscono anche un po' per volta, credo di potermi definire un 'uomo di squadra' e questo può essere utile in un settore importante come quello che segue la Filctem in una realtà come Ravenna, da sempre avanguardia nella chimica e nell'energia”.

(v.z.)