Imola. Sono molti i cittadini che la sera del 17 settembre hanno alzato il naso all'insù per vedere l'elisoccorso aggirarsi nel cielo di Imola. Sono passate da una decina di minuti le 22 e il mezzo si dirige verso l'Ospedale Santa Maria della Scaletta pronto a trasportare una paziente all'Ospedale Maggiore di Bologna. Tutto si è svolto molto rapidamente.

Alle ore 21.44 alla centrale di Bologna del 118 arriva la richiesta di intervento per una cittadina imolese che presenta sintomi di una patologia cardiovascolare potenzialmente grave. Immediatamente vengono attivate sia l'ambulanza, collocata ad Imola, che l'elisoccorso.

Alle 21.50 l'ambulanza arriva sul posto per prestare le prime urgenti cure. Intanto viene dato l'ordine all'elisoccorso di alzarsi in volo e alle 21.53 parte in direzione di Imola.
La paziente, dopo le prime cure avvenute sul posto, viene traportata alla piazzola presente al Santa Maria della Scaletta dove, pochi minuti dopo, atterra l'elicottero che giunto alle 22.15 è partito subito in direzione Ospedale Maggiore e alle 22.30 è arrivato a destinazione.

Una storia a lieto fine per la grande soddisfazione di tutti: la paziente è in buone condizioni e oggi è in fase di trasferimento di nuovo ad Imola. Una situazione d'emergenza che però ha dimostrato l'efficacia dei mezzi messi in campo per riuscire ad intervenire nel modo più efficiente e rapido.