Imola. Il presidente di Confcommercio Ascom, Gianluca Alp (nella foto), esprime la posizione dell'associazione in merito alle limitazioni di circolazione per i Diesel Euro 4.

“Il divieto di circolazione ai veicoli diesel euro 4 che scatterà in Emilia-Romagna il prossimo 1° ottobre nei maggiori centri della Regione, il Comune di Imola è uno di quelli, potrebbe avere un impatto negativo sull'economia e l'attività di tantissime piccole microimprese. I diesel euro 4 – sottolinea il presidente di Confcommercio Ascom – sono peraltro di recente realizzazione e largamente diffusi non solo fra le imprese ma anche fra i normali cittadini e impedirne la circolazione durante tutto l'arco delle giornate feriali creerebbe un disagio diffuso e danni significativi all'economia e alle nostre imprese. Condivido quanto apparso sulla stampa dalla Confcommercio di Bologna, e ribadisco anche io che i cambiamenti culturali sulla mobilità vanno condivisi e non imposti. A tal proposito il nostro Regionale si sta impegnando in una forte azione sindacale chiedendo di valutare concretamente l'ipotesi di un'attenuazione della misura che riesca a coniugare la tutela dell'ambiente e della salute con le esigenze del mondo del lavoro”