Faenza. Trascorrere un fine settimana all'insegna del sapere scientifico? Si può! Ecco i “Weekend della scienza”, un'iniziativa realizzata il collaborazione con la Palestra della Scienza, il Museo Malmerendi, il Gruppo Astrofili Faenza e il Museo Casa Bendandi, che partiranno il 13 ottobre. 

Si parte il 13, ore 16.30 presso la Palestra della Scienza, con il primo appuntamento “Divertiamoci con la scienza”, a cura di Bruno Casadio e Gianpaolo Martelli, pensato soprattutto per un pubblico molto giovane, senza però trascurare I più “grandi”.

Da sabato 13 ottobre fino a sabato 15 dicembre compreso, i laboratori, tutti gratuiti, che avranno luogo presso la Palestra della Scienza, sempre tra le 16.30 e le 18, verteranno per lo più su tematiche ludico-scientifiche: qui I volontari, che coordineranno gli appuntamenti, faranno incuriosire e divertire chi vi parteciperà. Si parlerà di come costruire I burattini, gli origami, di robotica educativa, illusioni e magie e molto altro.

Le domeniche all'insegna della scienza (al Museo Casa Bendandi di Faenza) dalle 10 alle 12 verteranno su 5 appuntamenti, dal 7 ottobre al 20 gennaio 2019 compreso, dove si potrà, ad esempio, giocare con aerei telecomandati o parlare del metodo scientifico o del Natale. Parallelamente, il Museo Malmerendi ospiterà ogni sabato e domenica, dalle 15 alle 18, visite guidate alle collezioni del Museo e alle mostre temporanee, mentre le domeniche del 28 ottobre e del 25 novembre il Gruppo Astrofili Faenza effettuerà, a partire dalle 20.30, osservazioni guidate del cielo e degli astri.

“Un lavoro di squadra, questo, che promuove la cultura scientifica e tecnologica con lo scopo di fare appassionare chi vi partecipa alla conoscenza di ciò che è intorno a noi”, commenta l'assessore all'Istruzione Simona Sangiorgi.

Il festival e alcune sue iniziative fanno parte della rassegna regionale del Festival della cultura tecnica.

(Annalaura Matatia)