Imola. “Che uso facciamo dell'acqua del Santerno” è il tema del convegno pubblico organizzato da Gipiesse, con il contributo dell'Ente parchi biodiversità Romagna nell'ambito del percorso “verso il contratto di fiume – Santerno resiliente”. L'appuntamento è per venerdì 26 ottobre, ore 15.30, nella sala Bcc di piazza Matteotti ad Imola.

Il convegno si pone in continuità col percorso svolto fino ad oggi, focalizzando l'attenzione su un aspetto importante richiamato dal titolo del convegno stesso: “Che uso facciamo dell'acqua del Santerno?”. Per rispondere a questo interessante quesito, saranno presenti vari esponenti di Enti pubblici e società private che quotidianamente hanno a che fare col nostro fiume e che appunto spiegheranno qual è l'utilizzo che può e viene fatto del bene più prezioso che possediamo: l'acqua.

Al termine degli interventi, si terrà anche un spazio di confronto: una “tavola rotonda” moderata dalla Presidentessa di Gipiesse, Daniela Visani, durante la quale i vari rappresentanti avranno la possibilità di dialogare sulle tematiche esposte e sui vari interessi economici legati alla gestione della risorsa idrica. Al termine seguirà un momento conviviale con un aperitivo per tutti i partecipanti.