Faenza. I vini romagnoli approdano oltreoceano, e più precisamente a New York e Las Vegas. Una rappresentanza del Consorzio Vini di Romagna ha infatti preso parte al progetto Owscu Reg.UE 1144, volto a promuovere le varietà Dop e Igp del territorio. A questa iniziativa hanno anche partecipato tre aziende vitivinicole faentine: Poderi Morini, fattorie Zerbina e La Sabbiona, oltre ovviamente a numerosi nomi “di spicco” del panorama vitivinicolo locale.

Tramite workshop e degustazioni verranno raccontate le realtà Dop e Igp, il tutto nel contesto di un progetto supportato da enti quali il Consorzio Vini di Romagna, il Consorzio del Lambrusco di Modena e Reggio, il Consorzio del Prosciutto di Modena e il Consorzio dell'Aceto Balsamico di Modena, al fine di sensibilizzare I mercati extraeuropei alla qualità, alla specialità, ma soprattutto all'affidabilità dei prodotti a denominazione di origine protetta, favorendo così la competitività del prodotto italiano e regionale a livello mondiale. Incentivando le esportazioni.
A fine novembre I rappresentanti del Consorzio Vini di Romagna torneranno oltreoceano, questa volta in Canada, per presenziare ad altre iniziative di settore.

(Annalaura Matatia)