Faenza. “Mauerspringer (wall jumpers)”: questo è il titolo del progetto di cooperazione sul teatro di strada, vinto ed intrapreso dal teatro Due Mondi di Faenza nel contesto del bando “Europa creativa”, con l' obiettivo principe di creare ponti tra le comunità utilizzando il teatro di strada.

Il titolo dell'iniziativa, che coinvolge 6 partner teatrali di 5 paesi europei, si ispira ai saltatori del muro di Berlino durante la Guerra Fredda in cerca di libertà; in particolare, sono coinvolti paesi come l'Italia, la Germania, la Francia, la Spagna e la Serbia, tutti accomunati dal desiderio di rafforzare il teatro di strada come strumento di trasformazione sociale tramite lo sviluppo di una drammaturgia del teatro socialmente rilevante, superando I muri attraverso l'arte.

Verranno realizzati 6 workshop partecipativi, che impiegheranno linguaggi tra cui quelli del teatro, della fotografia e del video, e che avranno come risultato la messa in scena di 6 spettacoli “partecipati” di strada rivolti a non-attori, tra cui europei, rifugiati e migranti, che si confronteranno in un contesto creativo, culturalmente aperto e votato allo scambio e al dare vita a nuove prospettive di coinvolgimento, attraverso un approccio partecipato e pedagogico che caratterizza l'attività del teatro due Mondi, il quale compirà I suoi primi 40 anni nel 2019.

Verrà attivato in parallelo un laboratorio nomade di fotografia di strada, con lo scopo di creare anche uno storytelling sui social network che possa avvicinare il pubblico al teatro di strada.

(Annalaura Matatia)