Imola. Il Comune ha ottenuto un finanziamento di 15mila euro dalla Regione Emilia Romagna, per il progetto “Bilancio partecipativo: strategie per una governance condivisa delle risorse”. Il progetto, predisposto dall'assessorato alla Partecipazione, con un costo complessivo di euro 21.430, si è classificato al 5° posto in graduatoria, con il secondo punteggio sulla qualità, nel bando 2018 previsto dalla Legge regionale 15/2018, sui 28 progetti presentati complessivamente.

Ogni anno, infatti, nell'ambito della “Legge regionale sulla partecipazione all'elaborazione delle Politiche pubbliche”, la Regione Emilia Romagna stanzia contributi per sostenere le Amministrazioni e i cittadini nello sviluppo di progetti partecipativi. Nel complesso, tra il 2012 e il 2017 la Regione ha finanziato 122 progetti su 445 presentati, per un totale di 1.761.060 euro di contributi erogati a beneficio delle realtà locali. Nell'edizione 2017 del bando, sono stati 59 i progetti presentati e 29 quelli finanziati tra i quali anche il progetto del Comune di Imola dal titolo “Frazioni al Centro”, giunto al 21° posto e beneficiario di un contributo di 15mila euro.

“Siamo orgogliosi del risultato raggiunto perché pone le basi per lavorare su uno degli obiettivi più importanti e sfidanti, quale il bilancio partecipativo, per un ente locale è testimonianza del grande impegno che non solo ci ha visti coinvolti sino ad oggi ma che ci vedrà coinvolti anche per il futuro. Tra l'altro quello del bilancio partecipativo è uno dei punti fondamentale dell'attuale programma di governo locale”, sottolinea l'assessore al Welfare, Ina Dhimgjini (nella foto).

Il Bilancio partecipativo: i livelli di partecipazione – Il Bilancio partecipativo costituisce parte integrante del generale processo di programmazione strategica ed operativa del Comune. Il progetto messo a punto e finanziato dalla Regione prevede di sviluppare tutti i livelli di partecipazione: informazione (funzionamento generale del bilancio comunale: tipologie di entrate e spese, adempimenti normativi, disponibilità e possibilità finanziarie); conoscenza di esigenze ed aspirazioni diffuse; condivisione dei criteri di scelta delle priorità; concertazione attiva nella formulazione/attuazione di proposte; comunicazione, monitoraggio e valutazione.

Il Bilancio partecipativo: gli obiettivi – Il processo partecipativo si propone di raggiungere i seguenti obiettivi: efficacia, efficienza, qualità dell'Amministrazione pubblica (aumento della trasparenza, miglioramento dei servizi pubblici, maggiore coordinamento interno/esterno, co-decisione democratica); rafforzamento dell'entità sociale (giusta distribuzione delle risorse, tessuti urbani socialmente più equilibrati, migliore integrazione delle minoranze sociali, maggior coinvolgimento di gruppi generalmente poco partecipi al dibattito di comunità); miglioramento della cultura politica (sviluppo di processi di apprendimento collettivi, assunzioni di preferenze emerse dall'interazione e dalla condivisione di valori, rafforzamento del senso di appartenenza ad una comunità territoriale, miglioramento del rapporto di fiducia tra amministrazione e comunità).

Per informazioni: imolaripartecipa@comune.imola.bo.it –
promozionesociale@comune.imola.bo.it