Imola. C'è anche l'azienda agricola Tre Monti, della famiglia Navacchia, fra i protagonisti della trasmissione “Signori del Vino”, che andrà in onda sabato 8 dicembre, alle 17,10 su Rai2 e in replica domenica 9 alle 8. La puntata di domani è infatti dedicata all'Emilia Romagna e non a caso nella pagina facebook della trasmissione la puntata viene così introdotta: “Fare canzoni e… raccontare i Signori del Vino, parafrasando quel famoso mi piace far canzoni e bere vino… del brano-manifesto (L'avvelenata) del grande cantautore Francesco Guccini.

Nel settembre scorso il popolare programma nato da un'idea di Marcello Masi e Rocco Tolfa, già direttore e vicedirettore del TG2, ha acceso i riflettori sull'azienda vitivinicola condotta dalla famiglia Navacchia, sulle colline sopra Imola. Dal 2016 la trasmissione, che va in onda su Rai 2 ogni settimana il sabato ed è condotta da Marcello Masi e Rocco Tolfa, con le interviste di Isabella Perugini, racconta le eccellenze enologiche italiane: storie di passione, fatica, cultura e tradizione custodite dai più grandi produttori vinicoli del Belpaese. Storie di uomini e donne che hanno contribuito alla crescita di questo importante comparto. Storie di coraggio, di impegno sul territorio, di lavoro in vigna e in cantina.
In un simile contesto è più che naturale che i due conduttori abbiano scelto di posare lo sguardo anche sull'azienda imolese, in rappresentanza della Romagna, nella puntata in onda domani.
“La soddisfazione è grande perché sono stati loro a cercarci e questa trasmissione è un palcoscenico importante e di prestigio, a livello nazionale” raccontava subito dopo le riprese di settembre David Navacchia, che insieme al fratello Vittorio porta avanti l'azienda di famiglia, sotto lo sguardo attento del padre Sergio, che ha fondata l'azienda con la moglie Thea.

“Hanno degustato la nostra Romagna Docg Albana Secco Vigna Rocca Biologico durante una presentazione a Roma e da lì è scattato l'interesse per il vitigno e per la nostra azienda” aggiunge David Navacchia. A raccontare l'azienda sarà Vittorio Navacchia e dalla sua intervista in vigna, fino alle riprese delle anfore in cui nasce la Vitalba, Romagna Docg Albana secco, i due conduttori hanno messo in luce la storia e la specificità del vitigno Albana, in particolare nelle sue diverse vinificazioni messe a punto dalla Tre Monti: quella secca con Vigna Rocca, quella in anfora, appunto la Vitalba che continua a mietere riconoscimenti e premi anche a livello internazionale e la versione Passito, con Casa Lola, Romagna Docg Albana Dolce.