Medicina. Ancora violenze in famiglia, contro una donna e i suoi cari. Una 39enne italiana lo scorso week-end è stata aggredita dal suo convivente che, in preda alla furia per una discussione accesa da futili motivi, si era scagliato anche contro i suoceri e i due figli minorenni. Colta da un istinto materno, la vittima è riuscita ad afferrare uno dei due figli, di poco più di un anno, a uscire di casa e a chiedere aiuto a una vicina premurosa che ha chiamato subito i carabinieri i quali l'hanno pregata di proteggere la 39enne.

Pochi istanti dopo, infatti, due pattuglie dell'Arma raggiungevano velocemente l'abitazione della donna che aveva telefonato e prendevano i contatti con la vittima. Questa, disperata e in evidente stato di shock, riferiva che il convivente l'aveva aggredita.

Il maltrattatore, identificato in un 32enne di origine venezuelana, è stato raggiunto dai carabinieri nelle vicinanze, arrestato e portato al carcere di Bologna, a disposizione dell'Autorità giudiziaria.